Funky Colour Heads

Indubbiamente si tratta di uno dei trend stagionali per quanto riguarda l’hair-styleTeste super-colorate spuntano sempre più spesso tra un castano caldo ed un biondo cenere. Prima appannaggio di poche elette ritenute particolarmente eccentriche, ora capriccio modaiolo frequente che desta comunque attenzione ed interesse. Il capello iper-colorato è stato sdoganato, almeno in parte, diventando un vero e proprio fenomeno di costume. Teste multicolor o con piccole ciocche dipinte, con eleganti sfumature degradè o con arcobaleni in piena regola. Dalla ragazzina alla signora di una certa età, i colori più brillanti sembrano approdati sulle teste di tutti. Ma attenzione: per il capello colorato ci vuole la faccia e l’attitudine giusta. Ecco perchè tra le fashioniste con due-ciuffi-rosa-tanto-per-fare e le vere colour-head-lovers esiste una sostanziale differenza: per le ultime, il capello colorato è uno stato mentale, una passione, una necessità. 

1378195_1407442232821614_302448166_n

Quando ho chiesto a Clara, la “pinkissima” creatrice della pagina FB  Strange are other dedicata ai capelli colorati, come e perchè aveva deciso passare dalla sua morbida chioma albicocca alla testa super-pink, lei mi ha risposto: “…ho avuto un passato bon ton e di repressione. Poi ho scoperto che ero ancora viva, mi sono tagliata i capelli e c’ho dato dentro di rosa…e non mi sono mai sentita così ME come adesso“. 1379652_1405272693038568_7726492_n

Dopotutto, è universalmente noto che esiste uno stretto rapporto tra psicologia&capelli (soprattutto per quanto riguarda il simpatico universo femminile). O meglio, tra quello che accade nella vita e la sua ripercussione sulla chioma. Sei felice e ti colori i capelli. Ti lascia e ti tagli i capelli. Cambi lavoro e vai a farti un nuovo look. Sei ai ferri corti con la femminilità e subito sei pronta per un taglio palla-da-bowling. Diventi mamma ed i capelli passano in secondo piano allungandosi a non finire.  Il capello è un reale termometro dello stato vitale e psicologico di una donna. Certo, la moda e le tendenze influiscono sulla tipologia di “rivoluzione” scelta, ma le scelte cromatiche sono strettamente legate allo stato mentale della persona…
cheveux-colorés

Io, per 26 anni ho avuto i miei lunghi capelli ricci castani scuro. Non ho mai avuto un gran rapporto con il parrucchiere e conservare la mia chioma intatta, quando intorno a me tutte cambiavano tagli&colori in continuazione, mi dava una certa stabilità, coerenza, sicurezza. (sicurezza apparente, ovviamente) Il cambiamento è stato graduale, piccoli timidi passi per arrivare a quello che veramente desideravo: dal castano al riflessante rosso, dal rossino al rosso semaforo, un passaggio di viola, prima di approdare ad una fiammata fuxia. E il primo fuxia non si scorda mai…dal rosa all’arcobaleno modello mio-mini-pony il passaggio è stato solo un susseguirsi di esperimenti cromatici. Ebbene sì, come Picasso, sono nel pieno del mio periodo rosa. A chi mi suggerisce (spesso) di tornare scura, rispondo che non sono pronta. Ed è la verità. Il nero mi incupisce, scura non mi vedo. Ho bisogno del colore intorno alla mia faccia bianca…IMG_7250E se anche voi avete voglia o sentite il bisogno di dare un tocco di colore, ecco alcuni suggerimenti utili.

Per la prima volta affidatevi ad una persona competente! Se non siete bionde e se non avete una grande abitudine a manipolare tubetti e colori, andate da uno bravo che sia in grado di farvi una decolorazione decente senza distruggervi i capelli. (Non c’è bisogno di ricordarvi che ogni volta che vi decolorate il capello soffre…pure parecchio, quindi andateci piano e fatelo con prodotti appositamente creati per questo scopo) Maschere ricostituenti e grandi dosi di balsamo aiutano a ridare una certa consistenza al capello provato. Poverino!!!
capelli_colorati_570_63 ciocche-colorate

Utilizzate colori nutrienti e non tentate di farvi le ciocche colorate con l’uniposca! Piuttosto, se di piccoli tocchi si tratta, ci sono a disposizione mascara e pastelli che durano uno shampoo. Per tutto il resto ci sono Signori Colori che durano un tantinello di più (al massimo un paio di mesi). 

gessetti-colorati-per-capelliciocche-capelli-colorateIl capello colorato crea una dipendenza. Va tenuto e mantenuto come si deve. Se non avete cifre stratosferiche da investire mensilmente dal parrucchiere, procuratevi prodotti seri e diventate delle artiste del fai-da-te! Grandi soddisfazioni vi attendono. Soprattutto quando riuscite ad ottenere l’effetto desiderato con le vostre manine. Sinceratevi ogni volta del risultato sulla parte posteriore della testa (lì sì che ci vuole dell’arte). 😉 
pink-hair--large-msg-1356836549011376378_1405348786364292_1560228415_nTesta colorata=look adeguato=trucco studiato!!! Uno degli “errori” che ho commesso all’inizio della mia avventura nel mondo delle teste dipinte è stato quello di mantenere lo stesso guardaroba iper-colorato ed andare in giro…senza trucco, con il risultato di sembrare (a volte, mica sempre, eh) un pappagallo impazzito. In realtà l’abbigliamento va ri-studiato creando armonie di colore che bene si accostano (o contrastano) con il colore dei capelli. Ed il trucco…via, soprattutto in inverno, un po’ di trucco ci vuole. (io non sono una fan del make up, mi fa molta fatica, ma la differenza si vede…ora che c’ho una certa età poi)!!! 😉 Ogni tanto è ammesso anche il look da Iridella, ma che non diventi un’abitudine. Come dire, per un risultato ottimale conviene bilanciare…
1379995_1405268689705635_2014893445_n 1380194_1405345839697920_1474800670_n 1394361_1405276153038222_499978825_n

Portate la vostra testa colorata in giro con fierezza, senza vergogna e senza curarsi dei commenti altrui! Infatti, nonostante il trend affermato, c’è ancora chi si gira per strada facendo facce strane quando incontra una testa non convenzionale…Cos’hai da guardare con quella faccia schifata…hai le Hogan ai piedi, vuoi davvero parlare di stile? Come direbbe Clara, gli strani sono gli altri…
1395803_1405367766362394_1590076923_nControindicazione: il maschio medio difficilmente è a favore della testa colorata. O meglio, da una parte ne è inspiegabilmente attratto, dall’altra ne è visibilmente terrorizzato. Tra una testa verde acqua ed una castana…inutile dire quale sceglieranno. Quindi, se siete a caccia disperata di uomini, non passate alla testa variopinta: vi ci vorrà il doppio del tempo! 😉 Ma almeno dalla scrematura iniziale avrete eliminato i soggetti per voi inutili:  selezione naturale!

1385618_1405367716362399_45826537_n

Se volete altri trucchi, consigli e suggerimenti variopinti, diventate FAN di questa paginaColorate o naturali, l’importante è stare bene con la propria testa! 😉 Buon Colore a Tutti!!!

935986_1405121319720372_684539008_n

La donna riccia non la voglio, no!

Tra questa vecchia canzone e il geniale detto “ogni riccio un capriccio“, la donna riccia è da sempre stata “ghettizzata”. Il riccio è ribelle. Il riccio non si doma. Il riccio vive di vita propria. Il riccio è strano, con la sua forma a spirale. Il riccio è buffo, fa simpatia. Il riccio non è ordinato, ma ha una sua dinamica che va assecondata e mai combattuta. Se passi le mani dentro ad una testa riccia può darsi che tu non le riesca più a tirare fuori. Il capello riccio viene voglia di toccarlo, tirarlo per vedere se fa “l’effetto molla”. Il riccio genera attrazione e spavento (soprattutto nel maschio…strano, vero?). Io, i ricci li amo! E non solo perchè ho la testa piena (sai quante ricce hanno un rapporto conflittuale con le onde che popolano la loro capigliatura?).190598_10151257274917530_1953309034_nNel mondo-liscio-e-castano-in-perfetto-ordine, il riccio effettivamente può risultare “strano”. Trattasi invece una simpatica variante genetica della storia che ha la sua perfezione nel caos! Dopotutto, la linea retta c’è sempre stata, ma anche le curve 😉

473768d47f5a1fe493580c92e867bde9

Il riccio è diverso, va saputo armeggiare (e la cosa più difficile da trovare sono parrucchieri veramente in grado di saperci fare con le teste ondulate). Ma proprio in nome di questa sua diversità può regalare grandi soddisfazioni in fatto di styling, acconciature e anche il semplice non-pettinarsi la mattina è una gioia che altre non possono capire. Ancora mia madre prova a dirmi ogni tanto “Ma non ti dai una pettinata?“. Il riccio si pettina solo sotto la doccia…e opportunamente accompagnato da quintali di balsamo!tumblr_ma40tkte0h1r665nno1_400
Lungo o corto, quella è una scelta di vita. La cascata di ricci ha il suo fascino selvaggio, il piccolo-cestino-afro ha la sua praticità. Io sono passata dalla prima al secondo nell’arco di 27 anni. O meglio, fino ai 26 anni chi mi toccava i capelli era morto, gelosissima della mia folta chioma castana naturale lunga fino alle chiappe. Poi la svolta improvvisa: sforbiciata in un losco parrucchiere “black” nel centro di Parigi e via con anni di teste corte e colorate. Ma non ho mai, mai e poi mai sognato di essere liscia! Anzi, la volta che le mie amiche hanno provato a piastrarmi i capelli…i risultati sono stati talmente orrendi da rendermi ancora più fiera della mia testolina! foto-capelli-colorati-4 foto-capelli-colorati-6

Non combattete i vostri ricci, amateli. Perchè il riccio ha una marcia in più…basta saperla usare 😉 Per condividere problemi a “forma di onda” (che secondo me sono vantaggi) date un occhio a questo simpatico blog!!!

tumblr_ma40jl9UJR1r665nno1_400tumblr_ma41aiaLv81r665nno1_400

CURLY HAIR RULEZ!!!