Non siamo solo romantiche (un post non edulcorato)

Siamo nel 2020, il numero dei single è in crescita, le app per incontri si moltiplicano come i Gremlins dopo mezzanotte, il poliamore fa adepti in tutto il globo e di relazioni ne esistono di mille tipi, oltre a quella tradizionale. Un tipo di libertà sentimentale e sessuale dovrebbe ormai essere socialmente accettata su entrambi i fronti, eppure c’è ancora una percezione distorta ed una distinzione tra come si muove un uomo e come lo fa una donna. È così da sempre: l’uomo sceglie, l’uomo sopperisce alle sue necessità senza volere legami, l’uomo con mille donne sparse in giro per il mondo è figo. La donna accetta, passivamente, certi tipi di relazione sperando di redimere lo scapestrato, pregando per una storia, infarcendo di sentimenti ed emotività anche la più arida delle scopate. E se non è così ma è palesemente una che si diverte allora è un tegame! Vorrei dissentire, argomentando: sono tutte cazzate!

Le donne non sono solo romantiche. Le donne non vogliono solo storie. Le donne fanno a meno delle relazioni, dei compagni e delle convivenze (si, meglio vivere in due case separate, per esempio). Le donne sono emotive tanto quanto concrete ed orientate alle proprie necessità (eh, lo so, questa brucia, ma è vera). Le donne scelgono di sovente con una freddezza, percepita come tipicamente maschile, che può essere spiazzante. Le donne non aspettano il principe. E lo sapete perché? Perché il castello se lo sono già comprato da sole, spesso insieme alla corona e a tutti i sudditi. Perché alla storia della metà della mela non ci crede più nessuno e lo stare con una persona passa da una decisione altrettanto cosciente che non presuppone uno stato di necessità.

Eh già…Non c’è BISOGNO di un compagno accanto per sentirsi realizzate, non c’è bisogno di un marito per essere mantenute (anche se questa è una scelta di comodo che ancora funziona per certe donne), non c’è bisogno di un fidanzato per avere uno status (al massimo per far felice mamma, ma anche quelle si sono adattate e rassegnate) e anche ai matrimoni ci si va serena da sole! La società, ancora fallocentrica, certa di convincerci che no; che la realizzazione di una donna o passa da uomo e figli o non è completa. Noi, in cuor nostro, sappiamo che non è così. È solo una grossa bugia costruita a regola d’arte secolo dopo secolo.

Ci hanno marciato per anni con appellativi come “il sesso debole”, venduto l’immagine dell’ “angelo del focolaio” (si, per darti fuoco) e fatto di tutto per alimentare un generale senso di insicurezza ed inadeguatezza. Fortunatamente con il tempo, i tempi, rivoluzioni e sommosse, la presa di coscienza ha preso il sopravvento (non ancora a macchia d’olio ma su ampio raggio si). E la presa di coscienza porta a scelte consapevoli. Prima fra tutte quella di mettere se stesse davanti a tutto. Egoiste? No, semplicemente messe al centro del proprio mondo. Consapevoli di quello che si desidera e quello che invece no; romantiche e sentimentali quando ne vale la pena, emotivamente stabili e spudoratamente interessate quando conviene. Sempre con amore, ma senza metterci il cuore. Quello si investe quando il cavallo su cui scommettere pare quello giusto; non a caso sul primo che fa ribollire il sangue (su quelli al massimo si scommette una birra con l’amica).

Le donne scelgono. Di stare in una relazione, di innamorarsi, di avere una varietà di rapporti leggeri più o meno continuativi, di divertirsi a caso quando capita o di stare serenamente sole. Scelte, Non poverine. Consapevoli. Libere. Non con gli occhi a cuore sempre e comunque. L’intelligenza emotiva sempre intelligenza è!!!

Un dato di fatto che dovrebbe andare e rimettere al proprio posto quella presunzione tipicamente maschile nel sentirsi indispensabili; oltre che placare la proiezione egoica nel voler passare sempre come papabili prede di una donna che vuole cercare di ingabbiarli in una storia nonostante abbiano accettato una relazione aperta e senza impegni. Ecco, mi sento di dover tranquillizzare il genere: state sereni, che le palle al piede non le vuole più nessuno! 😉

2 pensieri su “Non siamo solo romantiche (un post non edulcorato)

  1. Nadia ha detto:

    Lo ho riletto questo post perchè fighissimo. No, basta ma davvero basta! Due relazioni lunghe nella vita che hanno lasciato il segno: egocentrici e narcisisti con un buco nero e profondo dove sarebbe dovuto esserci un cuore…ora solo Single da due anni e godo di una libertà assoluta. Investmenti emotivi potrebbero essere presi in considerazione ma dopo aver passato prove ( per lui) alla “Trono di spade”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.