#VintageRevolution mini-tour puntata 1

di federica pizzato / hobo vintage

Andare a vivere in un altra città ti espone inevitabilmente ad una serie di scoperte e nel mio caso queste scoperte non potevano che avere il profumo di moda e di storia al tempo stesso. Un po’ spinta dal caso, un po’ per voglia di conoscere quello che ho intorno, sono andata alla ricerca di luoghi che mi somigliano ed è da questa ricerca che è nata l’idea di portarvi con me attraverso #VintageRevolution in un mini tour alla scoperta delle realtà che mi colpiscono di questo Salento e di questa Puglia (e chissà che un giorno questo tour non si espanda!). Cercando luoghi che mi somigliano ho incontrato oggetti, abiti, ma soprattutto persone con cui ho tante affinità, ed è anche a conoscere questi oggetti e queste persone che vi voglio portare.

Comincio dal cuore di Lecce, che ho scoperto essere costellato di piccole boutique e negozietti vintage. Lo spazio di cui vi parlerò oggi però ha attirato la mia attenzione in modo particolare per tanti motivi: per prima cosa si può dire lo abbia visto nascere 🙂 visto che poco più di un mese fa ho partecipato alla sua inaugurazione e in secondo luogo mi ha colpito perché non si tratta solamente di una boutique vintage ma di uno spazio che coniuga il recupero degli antichi mestieri del territorio, con gli abiti retrò e con la rielaborazione sartoriale ma soprattutto artistica dei capi.

Ma adiamo per ordine e partiamo dal nome: “La Mescia Up”, chi non conosce il salentino non può cogliere in pieno le sfumature di questo gioco di parole, quindi, vengo in vostro soccorso: il termine “mescia” in salentino significa letteralmente “maestra” e viene utilizzato in particolar modo per indicare sarte, ricamatrici ed artigiane tradizionali di vario tipo. Il termine inglese mash up che significa mescolare, mixare cose diverse invece lo conoscete tutte :). Ma chi sono queste “mesce” di cui racconta il nome? Sono le artigiane, testimoni di antichi mestieri che all’interno del laboratorio corsi de La Mescia Up saranno disponibili per insegnare a chi vorrà la loro arte: dal tombolo salentino, alla tessitura su telaio a mano, dal ricamo antico, al macramè e tanto altro. Un progetto creativo, romantico e pieno di spunti interessanti per riscoprire le preziose lavorazioni di un tempo.

L’idea di Roberta, Francesca e Francesca (si sono 2!) parte dalla voglia di dare nuova vita agli abiti ma anche a loro stesse che, dopo tante esperienze lavorative precarie, hanno sentito la necessità di creare qualcosa che fosse soltanto loro. Dopo tanta formazione e ricerca, grazie alla partecipazione ad un bando regionale hanno avuto la possibilità di cominciare a dare forma al loro sogno. Ed è così che è nata La Mescia Up con la sua selezione di capi vintage tutta da scoprire dagli anni ’50 ai ’90, i capi rivisitati soprattutto in chiave artistica, tanti gioielli ed oggetti particolari ed in fine il laboratorio corsi ricco di proposte. Con loro mi sono trovata a chiacchierare di antichi mestieri e mi sono divertita ad indossare un po’ di vintage e qualche loro rivisitazione tessile e artistica.

Ho scelto di indossare solo giacche e capi caldi per darvi qualche spunto per l’autunno inverno: la giacca in renna con le frange fa venire voglia di stare sempre in movimento per vederle svolazzare al vento, il classico trench arricchito da un inserto fantasia ci regala un allure sofisticata e mai banale e poi il caldo maglione anni ’80 con gli inserti in pelliccia (dai se è vintage uno strappo alla regola sul pelo si può fare!) è talmente chic! e che dire del maxi “giubbottone” in jeans completamente personalizzato da Francesca, l’artista del trio? E’ unico e irripetibile. Io indossavo un vestitino anni ’50 sotto ma nulla vieta di reinterpretare tutto in chiave più sportiva. Insomma, se vi capita di passare da Lecce un salto da loro vale sicuramente la pena!

Un pensiero su “#VintageRevolution mini-tour puntata 1

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.