Quando lui non collabora

Morgatta sto impazzendo: sono andata a convivere da tre mesi con il mio ragazzo; dopo due anni che stavamo insieme abbiamo deciso di fare questo passo e abbiamo cercato casa. Dopo la prima settimana…il delirio! E’ super disordinato in tutte le sue cose, non pulisce, non cucina, non stira, non mi aiuta con le faccende di casa e si aspetta che lo faccia io. Io non sono una fissata con le pulizie, ma non mi piace nemmeno vivere nel porcile; quindi quando si accumula troppa confusione (perché ho adottato la tecnica del “aspetto e vediamo se lo fa”) poi lo faccio io. Ma sono già stanca. Ho provato a parlargli e mettere delle regole ma non ho ottenuto nessun risultato. Lo fa una volta e poi torna tutto punto e da capo. Hai qualche trucco? Suggerimento? Ho paura che così la storia durerà poco…Help! Lola

Rispediscilo a casa dalla mamma! Ecco l’unico consiglio immediato che mi viene in mente 🙂 Per un semplice motivo: parte della colpa dell’inettitudine domestica di una grossa percentuale di maschi è imputabile all’assenza di educazione ricevuta tra le mura di casa. Mamme in prima linea, che hanno sempre sollevato i figli maschi dal fare tutta una serie di operazioni: dal letto al rimettere in ordine, dal pulire i piatti fino a dare una spazzata a terra! Ora, in tempi antichi in cui erano gli uomini a lavorare e portare il pane a casa, la donna poteva impiegare il suo tempo diventando la regina del focolare e volteggiando allegramente tra scope, cenci e detersivi. Ma oggi tutto ciò è veramente inaccettabile (e non farti convincere del contrario da suocere o madri che inneggiano al sacrificio e ai doveri di una “donna di casa”: tutte cazzate, in paradiso non ti danno posto migliore perché hai lavato i piatti tutti i santi giorni della tua vita, ecco!). Tutti e due lavorano fuori casa, tutti e due devono fare i lavori dentro casa. Non ci sono né scuse né alternative.

Ci vuole equilibrio e rispetto, ma non è detto che tu, in quanto donna, ti debba fare carico ANCHE di tutti i lavori domestici. Fortunatamente non ho mai convissuto con un uomo, ma al momento convivo con 4 (sì, sto lavorando al mio harem 😛 ) ed ho adottato un paio di tecniche, iniziando con quella più simpatica fino alle minacce:

Il cartello simpatico: ho tappezzato la cucina ed i luoghi comuni di cartelli carini che inneggiavano alla pulizia e al mantenimento civile degli spazi comuni. Con tanto di Sponge Bob disegnato. Ovviamente ha sortito effetto per poco tempo, poi sono passata a…

La scenata napoletana: sclerata plateale, frutto del mio patrimonio genetico terrone, in cui ho evidenziato che io col cazzo che avrei pulito per tutti tutti i giorni. Ci sono andata giù pesante, ed in effetti qualcosa ha iniziato a muoversi. Ho proseguito la terapia con la proposta…

A pagamento: ebbene sì, una soluzione è quella di tirare fuori i soldi per qualcuno che faccia il lavoro al posto vostro! Io, in questo caso, mi sono proposta personalmente come donnina delle pulizie a pagamento: non avete voglia di farlo? Bene, lo faccio io, tirate fuori almeno 10€ a testa e siamo pari. Diciamo che le cose sono cambiate, ma faccio comunque…

La doccia cinese: è una tecnica con la quale una goccia d’acqua ritmica e costante riesce a fare le crepe nel muro. Mi sono messa nelle orecchie dei maschiacci come una zanzara noiosa ogni qualvolta qualcosa non veniva fatto come doveva (che i maschi, pure quando fanno, fanno a metà: tipo lavi la tazza ma non la macchinetta; oppure lavi la macchinetta ma i fornelli sono a pois peggio di un dalmata; approssimativi e sbrigativi). Diciamo che il mix, dopo un mese e qualche giorno, ha sortito gli effetti desiderati!

In alternativa, spara a tutto volume questa canzone! In bocca al lupo e non cedere. Piuttosto tornate ognuno a vivere per conto proprio ma accollarsi tutto non ha assolutamente senso. E’ una mancanza di rispetto bella e buona!

E voi, avete altri suggerimenti? Io metterei educazione domestica come materia obbligatoria alle scuole medie, no? Con LaMario in diretta alle 18.25 su radio m2o vogliamo sentirvi…Buon weekend, senza pulizie di casa!!! 😉

2 pensieri su “Quando lui non collabora

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...