Buccia di Banana/Campagne fashion: why? #5

Le espressioni sono importantissime, perché la faccia parla anche quando le parole non escono. Ci sono facce che parlano di più ed altre che lo fanno meno (io non riesco a nascondere nessun pensiero perché la mia mimica, purtroppo, non tace…il che a volte non è per niente un bene, anzi), però anche nell’inespressività qualcosa si esprime. Attori e modelli, o comunque chi lavora con la propria immagine, dovrebbero essere allenati alla pratica delle più svariate facce: tristi, allegre, pensierose, sexy, buffe. Ecco, guardando certe campagne pubblicitarie mi sono fissata sulle espressioni amorfe, tristi, cupe e annoiate del 90% dei modelli/e presenti sulle pagine patinate: ma è mai possibile che vadano ancora di moda ‘ste facce tristissime o allucinate? Non solo è possibile, è un dato reale. Guardate un po’…

BRAND: SVARIATI / CAMPAGNE: lo scoglionamento e’ di moda

Oioi…o cosa t’è successo bello di mamma? Sfranto e distrutto su una sedia nonostante la meravigliosa borsa di Bottega Veneta in mano. Se ti disturba tanto, puoi regalarla a me, però ripigliati!!! Questa cosa delle espressioni stralunate o vacue nelle campagne di moda non è una novità, proprio per quello mi domando e dico: per quanto tempo ancora bisognerà cavalcare questi stereotipi di immagine?

Non c’è niente di invitante, di rassicurante e nemmeno di glamour in questi ragazzi vestiti di tutto punto con le espressioni più sdubbiate della faccia della storia; però forse è la storia la chiave di tutto. Quello che c’è dietro, quello che gli art-director si immaginano e quello che noi ci immaginiamo guardando certe foto. Tipo…

Bimbi c’ho una botta clamorosa. Ma dove sono? Dove ho dormito ieri notte? E soprattutto chi me l’ha messo ‘sto pigiama addosso?!?” Oppure…

M’avete lasciato chiusa qui dentro dagli anni 70, ora vuoi anche che ti faccia un sorriso. Levati di torno, vai!!!” O anche…

L’appoggio lì. Sì, ma perché l’ho appoggiata lì? Non dovevo appoggiarla lì“. A volte credo che la Moda faccia di tutto per rendersi sempre meno divertente. Poi meno male sono incappata in lei e ho capito che forse una speranza ancora c’è. Anche nelle campagne pubblicitarie 😉

I must have di ogni sfashionista sono due: libertà e sorriso. Lo sfashionista con il muso lungo non esiste” 😉 Buon lunedì…con il sorriso!

2 pensieri su “Buccia di Banana/Campagne fashion: why? #5

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...