Il sorriso e l’arte della parola

venerdibruttino

 

Sto ancora valutando se sia più facile fare pace con lo specchio, con il mondo o con se stesse…In ogni caso, per passare da bruttine vere a bruttine fighe, bisogna ritrovare l’equilibrio…in tutti i campi. L’ordine con il quale questo avviene è, ahimè, soggetto a variabili e varianti molteplici, ma diciamo che una buona dose di forza di volontà e qualche consiglio messo bene possono aiutare e facilitare il lavoro. Quindi, appurato che bruttina&stronza è un matrimonio infelice, meglio imparare ad apprendere alcune migliorie utili ad acquisire un atteggiamento particolarmente BELLO!!! Partendo dalle basi…massimebruttine41

Esercizio consigliato: 5 minuti al giorno insieme al vostro amico specchio a provare sorrisi di ogni natura, da quelli amichevoli a quelli provocanti, passando da quelli fasulli ma credibili. Praticare queste espressioni vi farà prendere confidenza con il mezzo e capire quando e come usarli. Poco importa se vi sfugge un porno sorriso alla commessa del negozio sotto casa…Test per tutte: passate un’intera giornata serenamente, sorridendo ad amici, sconosciuti, familiari, tutti. Annotate le reazioni, loro e vostre. Test avanzato: individuate la persona che non potete proprio vedere e cominciate a sorriderle e ad essere naturali e carine. Ne sarà sbalordita ed acquisterete punti agli occhi degli altri. Sexy Test: puntare un essere maschile, di quelli che vi ritengono una bruttina abbrutita, e sorridergli quotidianamente (ammiccamenti concessi anche se è un mostro). Cambierà immediatamente opinione su di voi. Non sono esclusi effetti collaterali, come un invito a prendere un aperitivo, a quel punto un “No, mi spiace, sono impegnata fino alla fine dell’anno” farà saltare l’ego alle stelle. Tiè.massimebruttine42

“La versione più ribelle e guerriera della bruttina è quella che spara sentenze come un mitra dalle munizioni infinite. Ha sempre una “buona parola” per tutti, tutte e tutto. Un asso della critica fine a se stessa, un distruttore, una riserva di veleno a rilascio immediato che farebbe scappare il più pericoloso dei rettili striscianti. Ferme lì o chiamo l’Esorcista. Bruttine Criticone, Bruttine Acide e Bruttine Sparlanti, sono sempre pronte a dire la loro con una modalità non solo poco politically correct, ma decisamente fastidiosa. Le sfumature variano dal mugugnare cattiverie quasi sottovoce, ma con una mimica facciale che parla sa sola, fino ad abbaiare rumorosamente affinchè tutti la sentano (soprattutto il/la diretta interessata), passando per taglienti commenti di un’acidità che farebbe esplodere perfino la bile più sana. Inutile dirvi che tutto ciò vi rende degli orchi, prive di attrattiva ed insopportabili. […]

Esercizio consigliato: osservatevi durante questi scatti di acidità acuta, prendete nota delle vostre reazioni fisiche e di quelle degli altri. La volta successiva contate fino a 10 prima di esplodere (le prime volte forse dovreste contare anche fino a 60) o mordetevi la lingua, cercate di elaborare un’altra modalità e poi esprimetevi in modo diverso (che sia migliore, mi raccomando). Chi sta intorno si mostrerà piacevolmente sorpreso, voi sarete più rilassate. Ripetere spesso, finchè non diventa una nuova abitudine. Facile che ogni tanto un grugnito faccia capolino, l’importante è accorgersene. Anche io non sono completamente guarita. Variante: chiedete ad un’amica fidata di bacchettarvi ogni volta, di farvelo presente ogni santo momento. Avere qualcuno che vi fa notare le cose e sottolinea ogni comportamento sbagliato è ancora più fastidioso. Come il dietologo che vi dice che non siete ancora dimagrite dopo due mesi di dieta. Unico effetto collaterale, se l’esercizio non funziona, l’amica rischia un paio di schiaffi dati bene.”

E voi? Come ve la cavate con sorrisi&parole? Ne parliamo anche su m2o con LaMario alle 10.20…come al solito! 😉 Stay tuned, buon weekend e mi raccomando…praticate!!!