L’amica estetista

venerdibruttinoLa mia mamma mi ha sempre educato alla cura personale: dal corpo ai capelli, dal viso alla punta dei piedi, mai andare in giro trascurate!!! In gioventù, un po’ pigra e un po’ ribelle, non ho mai dato particolarmente peso a questa cosa, impegnata com’ero tra allenamenti di basket, il teatro e l’inglese (maledetta iperattività). Poi, dopo la prima ceretta, ho capito un sacco di cose: quelle che prima mi sembravano torture lontane anni luce, hanno cominciato ad avere un senso logico. Una donna si deve tenere!!! (e pure gli uomini dovrebbero farlo, ma ne parlerò più avanti di loro) Per se stessa, per non abbrutirsi, per non lasciare che la Metà Scimmiesca torni fuori in maniera prepotente. Attenzione: non ho detto di esagerare e diventare estetista-dipendenti o impazzire alla comparsa della prima ruga o smagliatura, ma semplicemente di non lasciarsi andare. Cosa che tante Bruttine fanno apposta giustificate da un’inopportuno pensiero: “tanto sono già bruttina, che me ne frega a me di farmi i peli sotto le ascelle?“. Come recita il Sacro Manuale della Bruttina:

Siete bruttine ma siete donne. I peli sulle gambe non sono femminili. Nemmeno quelli sotto le braccia (quelli sono brutti anche negli uomini) e tanto meno lì, il vecchio bush è una pratica retrò delle sghangherate sessantottine (che hanno fatto tanto di buono, ma il principio della femminilità gli era un attimo sfuggito). Nemmeno le sopracciglia folte. Anche Frida Khalo le aveva, ma ben disegnate, non incolte come un cespuglio impazzito. E le colonie di punti neri non devono per forza ricevere ospitalità sul vostro naso. Le occhiaie si possono ridurre e la pelle può smettere di essere carta vetrata con uno scrub settimanale. Tu, bruttina-timida, smettila di divorarti le unghie e fatti una passata di smalto. Se proprio non avete un’amica estetista (o un budget così alto), imparate il fai da te. Ma fatelo. Bastano un paio d’ore alla settimana.

Schermata 2013-10-09 a 17.28.23

Ma non finisce qui! Pensavate di cavarvela con una seduta ogni sei mesi dall’estetista?

Stessa cosa per il capello. Ben venga il look selvaggio, spettinato, naturale. La messa in piega 24/7 è inverosimile. D’altra parte Maga Magò non è un ottimo punto di riferimento. Nemmeno Cugino It: usare i capelli come tenda non vi aiuterà. Avete a disposizione tagli, colori ed una vasta serie di accessori, dalle passate per capelli ai fiocchi. Non vi sovraccaricate come bomboniere. Brutte e ridicole mai. Infine il trucco. Amato e Odiato. La bruttina di solito o ne usa tantissimo o non lo usa affatto. Io sono per la moderazione: un trucco leggero, a coprire occhiaie, aggiungere un tocco di colore alla pelle e un filo di rimmel per “tirare su l’occhio”, è un’operazione che andrebbe ripetuta quotidianamente (giustificate per l’estate, odio quelle che vanno al mare tutte truccate, belle o brutte che siano). Io il 90% delle volte me lo dimentico, ma  è impressionante come riesca a cambiarti il volto. In occasioni speciali e per serate frivole…sbizzarritevi. Ricordandovi che i clown stanno al circo.”

Stanche ancora prima di iniziare? Forse mi sono scordata la cosa più importante: massimebruttine39

Se volete sentire le nostre chiacchiere via radio, collegatevi su M2o intorno alle 10.20…io e La Mario siamo pronte a dispensare pillole&consigli!!! Stay tuned…